FAO: Usa sospenda produzione di etanolo per evitare una crisi alimentare

10 ago. (TMNews) – Gli Stati Uniti dovrebbero sospendere la produzione di etanolo per scongiurare una nuova crisi alimentare dopo quella del 2007-08 a fronte del rialzo dei prezzi dei generi alimentariregistrato nelle ultime settimane.

E’ quanto scrive oggi sul Financial Times il direttore generale della Fao, Jose Graziano da Silva.

“A fronte del rincaro dei cereali, è probabile che si intensifichi la competizione tra i settori dell’agroalimentare, degli alimenti e mangimi e dei carburanti per i raccolti di mais, zucchero e olio di semi – ha scritto Da Silva – un modo per allentare in parte questa tensione sarebbe una diminuzione o una sospensione temporanea dei mandati sui biocarburanti”.
Gli Stati Uniti si accingono infatti ad eseguire il mandato del Congresso che prevede di usare circa il 40% del raccolto di mais per la produzione di etanolo, nonostante “i gravi danni” causati al raccolto dalla “peggiore siccità degli ultimi 50 anni“. Una siccità che ha reso “i mercati globali molto vulnerabili a qualsiasi altri shock del settore di approvvigionamento”, ha aggiunto il direttore della Fao.
“Sebbene l’attuale situazione sia precaria e rischi di aggravarsi ulteriormente se permarranno condizioni meteorologiche sfavorevoli, non si può ancora parlare di crisi”, ha sottolineato Da Silva, aggiungendo anche che “i singoli Paesi e le Nazioni Unite sono meglio attrezzate di quanto non lo fossero nel 2007-08 ad affrontare un aumento dei prezzi alimentari”.


   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -