Non c’è limite al peggio

9 agosto – Forse siamo ormai così abituati alla scarsa qualità di coloro che occupano posti di assoluta preminenza in politica e nella economia , da non meravigliarci più delle loro pessime prestazioni  professionali.

È il recente caso dei due SuperMario, di fronte ai quali la stampa è in permanenza inginocchiata , che dovrebbe muovere allo sdegno le coscienze di tutti noi, vittime sacrificali della loro insipienza umana e professionale.
Vengono sparate cavolate sesquipedali, poi recepite dai mercati come fossero oro colato, e ci ritroviamo ad ascoltare le conferenze stampa dei due SuperMario mentre compaiono sugli schermi televisivi i numeri della loro disfatta.

Ci renderemo mai conto della pessima figura che hanno fatto questi due personaggi, osannati da buona parte della stampa mondiale, o dobbiamo attendere ulteriori e ancora più dannose prestazioni professionali?
Cosa pensare di coloro che, attraverso i media, incensano i due ”fenomeni”?

Chi avesse la voglia, e lo stomaco, di ripercorrere i fiumi di stupidaggini scritte da eminenti opinionisti a proposito dei due SuperMario , ha solo l’imbarazzo della scelta.
Pensate un po’, c’è chi vorrebbe Mariuccio da Varese alla presidenza della Repubblica.
È proprio vero che non c’è limite al peggio.
Buona Europa a tutti.
guglielmo donnini



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -