Mali, islamici Ansar Dine: vogliamo conquistare il Sud per combattere insieme i non musulmani

Senda Ould Boumama, portavoce del movimento islamico Ansar Dine

Nouakchott, 9 ago – ”Vogliamo convincere pacificamente il popolo del sud ad unirsi a noi” e conquistare cosi’ l’intero Mali per ”combattere insieme il nemico comune, ovvero i non musulmani e i miscredenti”. Lo ha detto Senda Ould Boumama, portavoce del movimento islamico Ansar Dine che detiene il controllo del Nord del Paese.

Mali: amputata mano a ladro. Capo islamico: e’ la legge di Dio

”La priorita’ rimane l’applicazione della sharia, l’istruzione, la predicazione e la formazione delle generazioni future islamiche”, ha aggiunto il portavoce, secondo quanto riportato dal sito web ”Defenders of jihadisti”.

Mali: coppia non sposata lapidata da islamisti legati ad Al-Qaeda

Le parole di Boumama giungono a poche ore dall’annuncio del governo di Bamako di voler lanciare un intervento militare al Nord, in seguito all’amputazione di una mano a un ladro di Ansongo, a sud di Gao: un’azione che secondo le autorita’ locali conferma i ”falsi propositi religiosi” degli integralisti.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -