Il Kamasutra della politica e la posizione del missionario

9 agosto – Nel Kamasutra agostano della politica , Bersani fa la rifondazione del vecchio e amato Pci; mentre Vendola  vorrebbe abbracciare il bel “ragazzo” Pier nel dopo elezioni, e sputazzare Fini.

A Di Pietro resta un posto dietro la  lavagna. Chissà che non impari una nuova grammatica.

E tutto questo cambiare di letti e di posizioni dovrebbe indurre gli elettori alla copula con la suddetta “novità”
della politica?
Mistero della fede.

Mariuccio, stressato dallo spread, muore dalla voglia di consegnarsi allo scudo e alla quasi totale perdita della già misera sovranità nazionale.
Non s’accorge di continuare a parlare tedesco quando annuncia il futuro del Paese.

Quanto è bella l’Italiuzza / che resiste tuttavia./ Chi vuol esser lieto sia./ Del doman  non v’è certezza.

Centrodestra non ancora pervenuto, malgrado il pensatoio di Villa Gernetto.
E le cerebrali flatulenze di qualcuno che bada più ai tarocchi che alla politica.

Se non decidiamo di ricomprare tutto il nostro debito (ormai solo il 37% è in mano straniera) possiamo dimenticarci uno spread da esseri umani.

Oggi, vertice Bce.
Embè?

Ma noi abbiamo Mariuccio.
Che culo!

guglielmo donnini



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -