Siria: ‘giustiziato’ dai ribelli il presentatore tv pro-regime rapito a luglio

6 agosto – Mohammad al-Saeed, noto presentatore della tv di stato siriana, rapito a meta’ luglio a Damasco, e’ stato “giustiziato”. Lo ha annunciato un gruppo ribelle denominato Fronte al-Nusra, che ha rivendicato la responsabilita’ per il rapimento e l’uccisione.

In un comunicato, il Fronte afferma che “gli eroi della zona occidentale di Ghouta (nella provincia di Damasco, ndr) hanno imprigionato il presentatore shabih (miliziano pro-regime, ndr) il 19 luglio e lo hanno ucciso dopo averlo interrogato“.

Il comunicato del Fronte al-Nusra e’ stato pubblicato su un forum di al-Qaeda, in cui appare anche una foto del presentatore scattata in un luogo sconosciuto, terrorizzato e con le spalle al muro. “Che sia da lezione a tutti quelli che sostengono il regime“, si legge nella nota. Era stato stato Reporter Senza Frontiere a dare notizia a luglio del rapimento di al-Saeeda, chiedendone la liberazione.

Siria: gruppo jihadista rivendica attacchi contro forze di regime



   

 

 

1 Commento per “Siria: ‘giustiziato’ dai ribelli il presentatore tv pro-regime rapito a luglio”

  1. Theng Uh Salam

    perchè gli USA appoggiano Al Qaeda ?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -