Terni: dopo espulsione, albanese rientra in Italia con documenti falsi. Arrestato

Arrone (Tr), 4 ago – Un 26enne albanese, M.B., pregiudicato e’ stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Arrone per violazione delle leggi sull’immigrazione. L’uomo, espulso dall’Italia ad ottobre del 2009, e’ stato riconosciuto dai militari perche’ prima dell’espulsione aveva abitato nel centro del ternano alle porte della Valnerina.

Per sottrarsi agli accertamenti il giovane ha mostrato ai Carabinieri un passaporto albanese falso (nel documento era indicato un altro nome) ma da ulteriori approfondimenti e’ emersa la vera identita’ e ne e’ scaturito l’arresto per ”possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi” e ”ingresso di straniero espulso che rientra nel paese senza speciale autorizzazione”.

Processato per direttissima, e’ stato condannato a 8 mesi di reclusione con la sospensione della pena e gli e’ stato notificato un nuovo provvedimento di espulsione con l’invito a lasciare il paese entro 7 giorni. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -