Egitto, Protesta dei beduini: 300 italiani bloccati a Marsa Alam

4 ago. (TMNews) – Circa trecento italiani sono bloccati da ieri sera nell’aeroporto di Marsa Alam, popolare destinazione turistica egiziana sulla costa occidentale del Mar Rosso, chiuso a seguito di una protesta di manifestanti beduini che hanno bloccato la strada di accesso allo scalo.

Fonti della Farnesina riferiscono che l’ambasciatore italiano al Cairo, Claudio Pacifico, ha preso contatto già da ieri sera con le autorità, gli organi di sicurezza e l’Unità di Crisi del Paese africano, mentre il vice console onorario a Hurgada – che dista circa 260 chilometri da Marsa Alam – ha provato a raggiungere l’aeroporto. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le autorità locali, visto che si tratta di una questione di ordine pubblico di esclusiva competenza egiziana.

Sono circa 800 i manifestanti beduini che bloccano l’accesso all’aeroporto internazionale, la cui inaugurazione nel 2003 ha contribuito a far diventare Marsa Alam una meta turistica di successo insieme alle più popolari di Sharm el Sheikh e Hurgada.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -