Battisti all’Ansa: sono a Rio, ‘Non sono irreperibile’

4 agosto – “Sono sorpreso da tutto questo: sono a Rio de Janeiro e mi hanno avvisato stamani della richiesta del giudice“. Lo ha detto all’ANSA Cesare Battisti respingendo qualsiasi ipotesi di non essere reperibile.

Un giudice federale di Brasilia ha chiesto alla polizia di verificare dove si trova Cesare Battisti. La decisione è stata presa perché l’ex militante dei Proletari armati per il comunismo non è reperibile all’indirizzo a Rio de Janeiro notificato alle autorità dopo la sua uscita da un carcere di Brasilia-

Il figlio del macellaio di Santa Maria di Sala Lino Sabbadin, che nel febbraio del 1979 venne ucciso da un commando di cui faceva parte Battisti, si sfoga con l’ANSA: “quando ho saputo la notizia mi sono messo a ridere. Perché quella di scappare – commenta – è una cosa banale per Battisti. Continua a prendere in giro tutti quanti”. “Questo è l’unico commento che mi sento di dare – dice ancora – .In me c’é tanta rabbia perché dovrebbe essere in galera”. Adriano Sabbadin aveva inviato un anno fa un appello alla presidente brasiliana Dialma Rousseff per far consegnare l’ex terrorista dei Pac alla giustizia italiana. Una posizione che gli era costata in una lettera anonima con minaccia di morte recapitata nella sua villetta. ansa

Brasile: Battisti e’ irreperibile. Giudice alla polizia “trovatelo”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -