Cina: altri due casi di aborti forzati all’ottavo mese

SHANGHAI, 29 GIU – Altri due casi di aborti forzati, entrambi all’ottavo mese, sono riportati in Cina, dopo quello della donna costretta ad abortire al settimo mese e le cui foto, con il feto accanto, hanno fatto il giro del mondo.

Secondo il South Metropolis Daily, dieci giorni fa nella provincia dell’Hubei, una donna, all’ottavo mese, e’ stata forzata dalla polizia a sottoporsi ad un’iniezione per abortire. E un altro caso analogo, avvenuto pero’ aprile, e’ stato segnalato nella localita’ di Daji. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -