” Un giorno con Oriana Fallaci”. Per riscoprire la vita e l’opera della giornalista fiorentina.

MONSELICE 23 GIU – A quasi 6 anni dalla scomparsa, Su iniziativa dell’assessorato alla Cultura del Comune  Oriana Fallaci “rivive” per un giorno a Monselice.

Infatti, oggi 23 giugno, la città veneta dedicherà alla famosa giornalista un evento tutto incentrato sulla sua vita e la sua attività, che sarà ripercorsa da intellettuali appartenenti a vari campi del sapere: dal giornalismo, alla sociologia, alla letteratura.

L’evento, dal significativo titolo Un giorno con Oriana Fallaci, si propone come un’iniziativa culturale di ampio respiro, che si volge al passato per riscoprire l’esperienza umana e professionale di una grande interprete della società a lei contemporanea, con il desiderio d’individuare contraddizioni e direttrici per la comprensione più profonda di un presente difficile, pieno di paure ma al contempo desideroso di speranza.

Giornalista da premio Pulitzer e scrittrice universalmente nota per le sue battaglie con la penna e i suoi reportages palpitanti d’immagini, dilanianti di verità, questa irriguardosa e lucida ‘intervistatrice della Storia’ ha raccontato come nessun altro le nostre mode rne contraddizioni e i nostri vecchi idealismi, le nostre speranze di cambiamento ma anche le nostre sottili complicità col sistema…”.

Un giorno con Oriana Fallaci si svolgerà sabato 23 giugno presso il complesso Polo San Paolo con inizio alle ore 16. Dopo i saluti del sindaco di Monselice, Francesco Lunghi, introdurrà e coordinerà l’incontro Alberto Di Giglio, direttore editoriale della rivista Cultura & Libri. I

l giornalista e scrittore Marcello Veneziani terrà la prima relazione sul tema Oltre il giornalismo”.

Seguirà l’intervento del sociologo Khaled Fouad Allam, che si soffermerà su La questione dell’islamofobia. Analisi e testimonianza”.

La seconda parte del convegno verrà dedicata a LaProsa di Oriana, animata da Plinio Perilli, fine ed eclettico critico letterario, e da Luca Lionello, figlio d’arte e attore dalla straordinaria intensità interpretativa. I due professionisti commenteranno e leggeranno le opere più note e significative della giornalista-scrittice, a partire da: Se il sole muore Niente e così sia, Lettera a un bambino mai nato, Un uomo, Insciallah, La rabbia e l’orgoglio, Un cappello pieno di ciliegie.

Alle 18.15 il programma prevede la proiezione del documentario Oriana Fallaci oltre la rabbia e l’orgoglio, in collaborazione con la La Storia siamo noi Rai Tre.

Tutti sono invitati a questo appuntamento, importante occasione per approfondire la figura di una protagonista della cultura italiana e per ricevere alcune linee guida sull’attuale situazione socio-politico-economica a livello planetario.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -