Tunisia: imam incita alla violenza, fermato

TUNISI, 18 GIU – In una operazione congiunta della Guardia nazionale tunisina e dell’Esercito sono state fermate a Jendouba 8 persone, tra le quali l’imam della moschea ”Errahma” che, nel corso della preghiera del venerdi’, aveva incitato all’odio e a colpire gli esponenti delle forze dell’ordine.

Imam della moschea Tunisi: artisti blasfemi devono essere uccisi

Gli altri arrestati, in maggioranza salafiti e con precedenti penali, sono stati bloccati perche’ ritenuti responsaboli degli atti di violenza di cui Jendouba e’ stata teatro nei giorni scorsi. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -