Nigeria, cristiani uccisi: vaticano parla di terrorismo, non di islam

17 giu – ”La sistematicita’ degli attentati contro i luoghi di culto cristiani nel giorno di domenica e’ orribile e inaccettabile, segno di un disegno assurdo di odio”. E’ il commento del portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, agli attentati di oggi in Nigeria. ”Mentre partecipiamo al dolore per le numerose vittime – ha aggiunto –  bisogna augurarsi interventi efficaci che riescano ad arginare ed eliminare il terrorismo per il bene di questo grande Paese”.

Cinque attacchi avvenuti oggi nello Stato di Kaduna che hanno provocato decine di morti e molti più feriti. Fonti ufficiali nigeriane riferiscono di almeno 36 morti e 100 feriti per gli attentati e per le successive rappresaglie contro i musulmani.

Tre persone sono morte nel primo attacco contro una chiesa evangelica a Zaria; 4 bimbi hanno perso la vita davanti alla cattedrale cattolica nel secondo attentato a Zaria e un numero imprecisato nella terza esplosione a Kaduma dove poco dopo sono scoppiate altre due bombe. Dopo gli attentati e’ esplosa la rabbia dei cristiani che, per rappresaglia, hanno fermato musulmani e li hanno uccisi. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -