Mafie E.R.: dati regionali preoccupanti. Contrastare le infiltrazioni nella ricostruzione

MODENA 18 GIU – “Le aree della provincia di Modena maggiormente colpite dal terremoto sono sovrapponibili a quelle nelle quali le analisi e la cronaca confermano la maggior penetrazione ed il radicamento della casalesi e nell’ndrangheta, soprattutto nel settore edile. Nella relazione presentata, la presenza dei casalesi è confermata a Modena città e provincia, soprattutto a Castelfranco Emilia, Nonantola, Bomporto, Bastiglia, Mirandola, Soliera, San Prospero. Una presenza che inquieta perché alcuni di questi comuni sono gli stessi colpiti dal terremoto. Bisogna impedire con ogni mezzo a disposizione che le attività e gli interessi della malavita organizzata si inseriscano nella fase della ricostruzione”.

Lo ha affermato il Consigliere regionale Andrea Leoni che ha partecipato al seminario che si è svolto oggi a Bologna in Regione sulla presenza delle mafie in Emilia Romagna.

 “Bisogna fare fronte comune senza se e senza ma. L’offensiva del crimine organizzato che proprio nelle tragedie economiche e sociali trova gli spazi in cui inserirsi ed espandersi, va combattuto duramente su ogni fronte: politico, istituzionale, imprenditoriale. Non bisogna mettere la testa sotto la sabbia. Troppo spesso è stato così. Ognuno faccia la propria parte nel proprio ruolo senza sottovalutare i segnali di pericolo. Non sarebbe accettabile che la tragedia del terremoto si possa trasformare in una occasione per sviluppare la presenza dei clan. L’Emilia e gli emiliani stanno dimostrando contro il sisma una forza senza pari. Bisogna fare altrettanto con le organizzazioni criminali”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -