Riccardi: « Cittadinanza ai figli degli stranieri e cultura della solidarietà»

17 giu – Andrea Riccardi, ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione,  parlando con i giornalisti a margine dei lavori della seconda giornata degli Stati generali degli “Amici dei poveri” ha detto che è auspicabile riconoscere la cittadinanza ai bimbi nati in Italia figli di stranieri.  «Credo che però sia anche auspicabile che in questo Paese cresca ancora la cultura della solidarietà», ha aggiunto.

L’Italia pezzente regala 3 milioni di euro alla Bolivia per la biodiversità

Le spese pazze della UE che impoveriscono gli stati membri, articolo sconsigliato a persone sensibili

«La povertà è assenza di reti, di solidarietà. C’è bisogno di altri reti perchè spesso le reti mafiose e camorriste sono talvolta una sostituzione». ha detto il ministro. Per il rappresentante del governo è necessario, soprattutto in aree a rischio, ricostruire un’alleanza «per ricreare una comunità». «È compito della società civile, della Chiesa, delle istituzioni locali ed è compito di tutti noi».



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -