Maroni al governo: “Non sono professori, sono asini e devono andare a casa”

17 giu – “La nostra protesta oggi si sente qui in piazza, in un giorno di estate quando la gente va al mare, ma le persone oneste sono qui oggi in piazza”. A dirlo e’ stato Roberto Maroni dal palco del ‘No Imu day’ a Verona in cui ha attaccato ripetutamente il governo: “Non sono professori, sono asini e devono essere mandati a casa“.

Esodati, Bonanni: “La Fornero dice bugie, ciurla nel manico”

Fornero, una ministra nel pallone

Quindi il triumviro ha annunciato che la Lega nord ha intenzione di aiutare gli esodati: “I presidenti di regione del nord si prenderanno cura loro delle famiglie dei 330mila lavoratori padani che sono stati mandati a casa, che il governo Monti per un errore o forse per una decisione grave ha madato a casa: e’ un crimine sociale. Le tre regioni del nod, la macroregione della Padania, la Padania si prendera’ cura di loro”. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -