Siria, Onu richiama gli osservatori: manca volonta’ di pace

16 giu – La missione degli osservatori Onu in Siria, inviata per monitorare il cessate il fuoco del 12 maggio scorso, e’ stata sospesa. Lo ha reso noto il generale della missione il generale norvegese, Robert Wood, che ha spiegato la decisione con l’intensificarsi delle violenze degli ultimi 10 giorni, segnale della “mancanza di volonta’ delle parti nel trovare una soluzione pacifica”

Grandi potenze in movimento per la Siria: truppe russe verso Tartus. Anche gli USA sono pronti

“Gli osservatori non effettueranno piu’ pattugliamenti e rimarranno nelle loro basi fino a nuovo ordine”, ha tagliato corto Wood, un autentico veterano delle missioni internazionali d’interposizione.
Maggiori dettagli, si e’ limitato ad aggiungere, saranno resi noti attraverso un successivo comunicato. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -