Monti rassicura la Merkel su serieta’ e rigore dell’attuale politica italiana

13 giu. – Mario Monti nega che l’Italia sia la prossima pedina debole dell’Eurozona dopo Spagna, Grecia, Irlanda e Portogallo. In un’intervista alla rete pubblica tedesca Ard il presidente del Consiglio ha chiarito che “l’Italia anche nel futuro non avra’ alcun bisogno di aiuti dal Fondo Europeo di Stabilita’ Finaziario (Efsf)” .

Sugli eurobond – secondo quanto si e’ appreso – Monti avrebbe detto all’Ard che il rigore e’ necessario per poterli introdurre. Nell’intervista Monti ha voluto rassicurare la Germania sulla serieta’ e sul rigore dell’attuale politica italiana economica e di bilancio. Monti rassicura che l’Italia e’ immune al contagio delle crisi dei 4 Paesi dell’Eurozona in difficolta’ e esorta i mercati e gli osservatori internazionali a “non farsi condizionare da cliche’ o pregiudizi. Posso capire che l’Italia possa essere stata associata in passato all’idea di un Paese indisciplinato”, ma, “ora e’ molto piu’ rigoroso di molti altri Paesi europei”.

Siamo arrivati al dunque. Crisi, Merkel: per sorvegliare le banche dobbiamo cedere sovranita’

Il presidente del Consiglio ha ricordato che “il nostro Paese attraverso i suoi contributi finanziari”, al fondo salva-stati, “sta sostenendo la Grecia, il Portogallo, l’Irlanda e ora la Spagna. Ed ora sta anche pagando tassi di interesse estremamente alti per le tensioni sui mercati”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -