Crisi, Alfano a Monti: da 7 mesi la macchina la guida lei

13 giu – “Noi siamo a sette mesi dall’insediamento del suo governo. La abbiamo sostenuta con lealtà e, senza usare immagini troppo raffinate, le dico che la macchina l’ha guidata lei”. Lo ha detto il segretario del Pdl, Angelino Alfano, dopo l’informativa del presidente del Consiglio Mario Monti alla Camera.

“Noi siamo stati lì, l’abbiamo sostenuta, abbiamo accettato i provvedimenti che il governo ha proposto al Parlamento e credo di non fare torto ad alcuno se dico che il Parlamento, quando si è trovato a valutarli, non li ha peggiorati ma li ha migliorati. In questo contesto – ha osservato – noi continueremo a fare il nostro compito.

Lei ha sollecitato anche a noi ieri sera l’approvazione dei provvedimenti pendenti in Parlamento e lo faremo. A cominciare da oggi. Talvolta li condivideremo fino in fondo e li voteremo con maggiore entusiasmo e convinzione, altre non condividendoli a pieno e fidandoci della regia da lei avuta”.

Alfano non ha però risparmiato una stoccata a Monti ricordandogli che, per esempio sul mercato del lavoro, non è stata fatta una scelta di velocità perché altrimenti sarebbe stato fatto un decreto “e noi lo avremmo sostenuto con un percorso più celere”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -