“Lascia i tuoi soldi al Comune”. Scoppia la polemica anticasta

BOLOGNA 12 GIU – Dopo i doppi stipendi anche l’eredità. Non si finisce mai di tirare fuori i soldi. Neanche da morti!

Tutto nasce da un’anziana signora di Bologna che dona il proprio appartamento con garage al Comune perché si occupi dei pensionati. La notizia fa dichiarare alla vicesindaco Silvia Giannini: “Auspichiamo che siano tanti i cittadini che si muovano in questa direzione”. … “Fate testamento a favore del Comune”. Le proteste e l’ironia si scatenano sul web contro la politica e la cattiva amministrazione. “Già lavoro 6 mesi l’anno per lo Stato… che non vi basta? Volete pure che vi lasci la casa” dice un commento. “Oltre le tasse pure l’eredità vogliono. .. Senza vergogna…” aggiunge un secondo.

Sembra proprio che ci tocchi lasciare anche il testamento per finanziare i politici e chi gestisce la cosa pubblica.

“Ci mancava solo questa! Siamo vessati di tasse da questi padroni feudali che ti prendono pure le proprietà se non paghi, come nei peggiori periodi storici passati, e ora vogliono pure la casa! Dopo che gli hai pagato l’affitto-ICI -IMU!… Andate tutti al diavolo!” è la reazione indignata di Simone dopo le affermazioni della Vicesindaco del Comune di Bologna che in commissione bilancio ha auspicato che più cittadini lascino l’eredità in favore del Comune.

Rilanciata dal giornale Il Resto del Carlino, si susseguono le proteste sul web e sul sito del giornale bolognese. C’è quella di chi senza firma dice: “Oltre le tasse pure l’eredità vogliono. E per cosa in cambio?? Senza vergogna…”. Leonardo aggiunge : “Così il Comune avrà un’ulteriore unità immobiliare da mal gestire..” o c’è anche chi porta l’esempio delle donazioni a Comune e Chiesa a Riola di Vergato, sempre presso Bologna, che sono state gestite non a favore dei cittadini ma per gli interessi dei potenti del luogo.

Le critiche non sembrano motivate dall’orientamento della giunta ma alla radicale perdita di credibilità della politica e di chi ne svolge il ruolo. L’anonimo Mr Hyde si pone il dubbio sarcastico : “Anche la vice Sindaco Giannini ha già fatto testamento in favore del Comune?”. Poi Guillotin cala un commento feroce: “Per fortuna allevo maiali e quindi darò tutto in pasto a loro altrimenti butto tutto dentro al wc e tiro lo sciacquone…. Non fate altro che tassarci: aumento di acqua, tarsu, atc, irpef, imu, rette scuola, rette servizi….”

Calogero Schifani chiude con un analisi antropologica:”Mi sa tanto che i bolscevichi stiano diventando più rapaci dei preti …”. La “fame” pubblica della classe politica italiana non limita le dichiarazioni dei suoi rappresentanti. Dopo lo scandalo dei rimborsi elettorali, quello dei doppi stipendi e le ruberie di ogni conto sembra proprio che si debba finanziare le amministrazioni e la politica anche da morti.

Affari Italiani



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -