Clini: decreto economia verde da 60mila posti, costerà quasi un miliardo

11 giu – Il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, ha trasmesso al Consiglio dei Ministri, per l’approvazione, una misura finalizzata a sostenere con un incentivo fiscale l’assunzione di almeno 60.000 giovani esperti nelle imprese che operano nei settori avanzati della green economy e della protezione del territorio. Ad annunciarla lo stesso Clini in un videomessaggio nel corso della conferenza del Pd sull’economia verde.

La misura richiederebbe un finanziamento di circa 990 milioni di euro.

La misura prevede l’applicazione di un credito di imposta alle imprese che assumono a tempo indeterminato giovani di età inferiore ai 35 anni (con una riserva del 30% a giovani di età inferiore a 28 anni) da impiegare nei seguenti settori: – Protezione del territorio, per la prevenzione del rischio idrogeologico e sismico; – Ricerca, sviluppo e produzione di biocarburanti di seconda e terza generazione; – Ricerca, sviluppo e produzione di tecnologie innovative nel solare fotovoltaico, nel solare a concentrazione, nel solare termodinamico e nella geotermia.

Le nuove assunzioni dovranno essere aggiuntive rispetto alla media totale degli addetti degli ultimi 12 mesi. Il credito di imposta copre il 40% del costo lordo salariale di ogni singolo nuovo addetto. La stima delle minori entrate è pari a 360 milioni negli anni 2013, 2014, 2015, ma richiederebbe un finanziamento di circa 990 milioni di euro.

La copertura del costo è assicurata dalla rimodulazione di risorse disponibili e non impiegate. Secondo Clini questa misura deve essere adottata come “pilota” per altre misure analoghe finalizzate alla crescita e alla competitività dell’economia italiana. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -