Terremoto: a Modena asta di opere d’arte per finanziare la ricostruzione

11 giu – In seguito al terremoto che ha colpito Modena e il suo territorio con conseguenze drammatiche e interi paesi ancora da ricostruire, Fondazione Fotografia – Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e la Galleria Civica di Modena intendono dare il loro contributo e sostenere i principali interventi richiesti per la ricostruzione di scuole e del patrimonio artistico.

Per testimoniare la vicinanza del mondo dell’arte agli abitanti delle zone colpite dal terremoto Fondazione e Galleria stanno organizzando un’asta di beneficienza il prossimo mercoledi’ 27 giugno i cui proventi saranno interamente destinati alla ricostruzione di quelle strutture – scuole, biblioteche, centri culturali – che operano nell’ambito della cultura e nella didattica.

Artisti e gallerie di ogni parte del mondo sono stati invitati a donare una o piu’ opere che verranno battute all’asta. Tra le tante gia’ raccolte per l’iniziativa vi sono quelle di Nobuyoshi Araki, Daido Moriyama, Hiroshi Sugimoto, Guido Guidi, Franco Fontana, Mauro Restiffe, Akram Zaatari, Mounir Fatmi, Sebastian Szyd, Swetlana Heger, Beaumont Newhall, Paul Caponigro, Ahlam Shibli, Risaku Suzuki, Vivan Sundaram, Walter Niedermayr, Ivan Moudov, Gabriele Basilico, Mario Cresci, Francesco Jodice, Pino Musi, Antonio Biasiucci e Luca Campigotto.

L’asta, patrocinata dalla Soprintendenza per i Beni storici e architettonici di Modena e Reggio Emilia, si svolgera’ nei locali dell’ex-ospedale Sant’Agostino di Modena e sara’ condotta da Filippo Lotti, amministratore delegato di Sotheby’s. Sara’ presto disponibile il catalogo con le opere in asta, scaricabile online dai siti delle due istituzioni promotrici.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -