Sperando che Giorgio la smetta di giocare “ai soldatini” sul Colle fatale

10 giu – “Il governo ha perduto l’appoggio dei poteri forti”. Parole di Mariuccio da Varese.
Se il Prof comincia a fare il Berlusconi, la prima considerazione spontanea è: nessuno può riuscire a fare il Berlusconi meglio del Cavaliere medesimo.

Uscendo dalla banalità, vorrei ricordare che, nei primissimi interventi in parlamento, Monti trattò con estrema ironia coloro che volevano attribuirgli l’appoggio ricevuto dai poteri forti.
Era vero il Monti di novembre o è vero quello odierno? Mistero repubblicano della fede…
Questo è un ulteriore segno della estrema inadeguatezza per la politica dello pseudo tecnocrate ingaggiato dalla mutua quirinalizia .

È chiaro che un Prof così in disarmo non rivaluta certo il Cavaliere.
Anzi, ne sottolinea i gravissimi errori commessi negli ultimi due anni di governo.

Sua banalità Napolitano ha voluto giocare il ruolo del grande stratega, anziché rivolgersi agli elettori?
Male!
Gli è scoppiato in mano il Grillissimo di queste ultime settimane, già deriso dal medesimo sproloquiante uomo del Colle.

Quello che sta succedendo è di assoluta quanto irresponsabile gravità: meglio che la legislatura abbia il suo epilogo anticipato, e nonno Giorgio la smetta di giocare con i soldatini sul Colle fatale di Roma.

Guglielmo Donnini



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -