Siria, Capo Cns: “chiedo intervento armato Onu”

10 GIU – Il nuovo capo del Consiglio nazionale siriano (Cns), Abdelbasset Sieda, ha chiesto l’intervento armato dell’Onu: “Facciamo appello alle Nazioni Unite perché, in base all’articolo 7 dello statuto, autorizzi l’uso della forza” in Siria per proteggere i civili dalle violenze, ha detto da Istanbul, citato dal sito di Al Arabiya.

L’art.7, che autorizza anche l’intervento armato, fu usato per intervenire in Libia.

Abdulbaset Sieda, kurdo, da anni in esilio in Svezia, nel suo primo intervento chude dunque all’Onu di autorizzare l’uso della forza per mettere fine al conflitto che insanguina il suo paese.

“Facciamo appello alla Russia e alla Cina affinché riconoscano che il rischio che stiamo correndo in Siria minaccia la sicurezza di paesi vicini e mette in pericolo la stessa sicurezza internazionale”.

Secondo Sieda il regime ha già perso il controllo di molte città. Il moltiplicarsi dei massacri, ha aggiunto, è il segno che Assad sta lottando disperatamente per resistere.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -