Coppie di fatto: solo 298 unioni gay registrate nel 2011, ma Bersani non lo sa

9 giu – I registri comunali delle coppie di fatto sono un clamoroso flop. Un’inchiesta di KlausCondicio, il programma condotto da Klaus Davi su You Tube, rivela che nel corso del 2011, in tutti gli 82 comuni italiani che hanno istituito i registri delle unioni civili, sono solo 298 le coppie omosessuali che vi hanno aderito e  il mondo gay sembra non aver colto l’opportunita’ offerta da alcune amministrazioni.

In totale, nel 2011 le coppie registrate nei comuni che hanno adottato il registro sono state 298. Con una media irrisoria di 3,6 coppie per ciascun comune. Nella top ten dei comuni piu’ virtuosi del 2011, al primo posto c’e’ Bari con 140 iscrizioni, seguita da Torino con 48.
Al terzo posto Firenze, che nel 2011 ha totalizzato appena 10 iscrizioni. Fanalino di coda Bologna, dove non si registrano iscrizioni fin dal 1999, anno di istituzione del registro.

Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani in una lettera al Comitato Promotore del Bologna Pride 2012 scrive:

[…] ”non e’ accettabile che in Italia non si sia ancora introdotta una legge che faccia uscire dal far west le convivenze stabili tra omosessuali, conferendo loro dignita’ sociale e presidio giuridico, cosi’ come e’ intollerabile che questo Parlamento non sia riuscito a varare una legge contro l’omofobia e la transfobia. Sara’ anche su questi temi, tra cui mi permetto di aggiungere il divorzio breve, l‘introduzione del diritto di cittadinanza per i figli degli immigrati nati in Italia, e il testamento biologico, che nei mesi che verranno di qui alle prossime elezioni politiche, si giochera’ la nostra capacita’ di parlare al Paese”. […]

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -