UE: nuove regole su tachigrafi, controlli con tecnologie satellitari

BRUXELLES – Nell’Ue in media in ogni momento 45mila veicoli pesanti non rispettano la legislazione europea sui tempi massimi di guida e i periodi minimi di riposo, aumentando enormemente i rischi per la sicurezza stradale. E’ per mettere fine a questa continua violazione delle norme Ue che gli eurodeputati della commissione Trasporti hanno dato il primo via libera a nuove regole sui tachigrafi, quella sorta di ”scatola nera” del veicolo.

L’obiettivo dei parlamentari e’ migliorare l’uso del tachigrafo digitale, attraverso ad esempio moderne tecnologie satellitari, per rendere praticamente impossibili le frodi. I tachigrafi taroccati permettono alle ditte di trasporto di chiedere agli autisti di guidare piu’ a lungo, mettendo a rischio la loro incolumita’ e quella degli altri conducenti. Inoltre, cio’ provoca una grave distorsione della concorrenza dato che i costi del personale rappresentano dal 30% al 50% dei costi totali dell’impresa.

”La nuova legislazione intende rafforzare il rispetto delle norme sui tempi di guida, rispettando allo stesso tempo i dati personali degli autisti”, ha spiegato l’eurodeputata socialdemocratica romena Silvia-Adriana Ticau, relatrice della proposta. Secondo i dati forniti dalla Commissione Ue, in media dieci veicoli controllati su cento non sono in regola. Il voto della plenaria del Parlamento europeo sulle nuove norme e’ previsto per il prossimo settembre. ansa

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -