Sisma Emilia: 300 tunisini decidono di tornare in patria

BOLOGNA, 1 GIU – Senza piu’ casa o lavoro per il terremoto: ieri sera quasi 300 tunisini, in maggioranza donne e bambini che vivevano tra Modena, Ferrara e Mantova, sono tornati in patria partendo dall’aeroporto di Bologna.

Il piccolo ‘esodo’ e’ stato agevolato dalle strutture aeroportuali coordinate dalla polizia di frontiera. Erano presenti anche il sottosegretario di stato, l’ambasciatore a Roma e il console di Genova del paese africano. Si sono regolarmente imbarcati e partiti su due airbus della Tunisiair. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -