Caso Maro’: la Corte del Kerala concede liberta’ su cauzione

30 mag – La Corte Suprema del Kerala ha concesso la liberta’ su cauzione ai due maro’ accusati di aver ucciso due pescatori indiani. Lo riferisce la stampa locale. La stampa indiana ha inoltre riferito che ai due fucilieri e’ stato imposto il pagamento di 10 milioni di rupie (circa 143mila euro) ciascuno. Interpellato dall’Agi, il console Giampaolo Cutillo ha espresso cautela, dicendo di voler “leggere l’atto” prima di confermare la notizia.

Il governo dello Stato indiano del Kerala ha informato la Corte Suprema di Kochi di voler rinunciare, nei confronti dei due maro’, alle accuse richiamate nel cosiddetto Sua Act, convenzione contro il terrorismo marittimo firmata a Roma nel 1988. A comunicarlo e’ stato il rappresentante legale del Kerala nel corso dell’udienza sulla richiesta italiana di liberta’ su cauzione per i due fucilieri, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Il fatto di aver rinunciato all’applicazione del Sua Act lasciando quindi spazio all’ipotesi di rilascio su cauzione per i due maro’. Il governo del Kerala ha comunque chiesto che vengano poste condizioni molto rigide per la concessione del ‘bail’. Lo riferisce la stampa locale.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -