La badante Gabriela

Condividi

 

26 mag – Prendiamo tutti esempio dal Vaticano.
Se è ancora piazzato là, nel terzo millennio dalla nascita del Divino Bambino, una ragione, anche terrena e non trascendente, dovrà pur esserci.

Io la metterei così, per essere compreso anche dai distratti che leggeranno queste righe: scegliamo una badante e chiamiamola Gabriela (troppo lusso il maggiordomo Gabriele) e scarichiamo su di lei le responsabilità che non vogliamo scrivere nel nostro personale “piano dei conti”.
Compensiamola con un bonus adeguato, sperando che dimentichi l’accaduto;  e mettiamoci l’animo in pace.
Il tempo lavorerà per noi, creando il piccolo Vaticano dei poveri mortali.

La pace sia con noi…

Guglielmo Donnini

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -