Sistema di sorveglianza terrestre Ags NATO: arriveranno i droni a Sigonella

22 mag – Dal vertice di Chicago arriva il battesimo per il progetto di sistema di sorveglianza terrestre della Nato Ags, che avra’ la sua base a Sigonella, in Sicilia, e dovrebbe diventare pienamente operativo nel 2017.

A margine del summit sono stati firmati i primi contratti per dare attuazione all’intesa firmata a febbraio da 13 Paesi (Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Germania, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Stati Uniti.

Il progetto, che rientra nella Smart Defence per la razionalizzazione delle capacita’ militari degli alleati, prevede l’acquisto di cinque droni (di cui la Nato curera’ manutenzione e operativita’) e l’istituzione di un comando associato e di una stazione base di controllo. Il costo previsto per mettere in piedi il sistema e’ di un miliardo di euro e a regime e’ previsto che a Sigonella arrivino 600 militari in piu‘. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -