Finale Emilia, Magrebini protestano per la precedenza ad anziani e bambini nelle tendopoli

foto www.modenaonline.info

22 mag – Finale Emilia, tensione alla tenda della Protezione civile 10
Attimi di tensione questa notte al tendone della Protezione Civile di Finale Emilia, dove in queste ore trovano riparo ancora decine di persone in attesa di una sistemazione nelle tende.

Questa notte, c’e’ stata una discussione animata tra un gruppo di persone di origine straniera, in particolare maghrebini, e gli operatori della Protezione civile.

“I letti arrivavano a singhiozzo – conferma un operatore – e li davamo prima ad anziani e bambini. Loro si sono sentiti esclusi, e c’e’ stata una discussione, per fortuna subito placata”. Sono ore di sofferenza, a Finale Emilia, mentre la pioggia continua incessante e si corre contro il tempo per dare un tetto, seppur precario, agli sfollati.” […]

Leggi tutta la cronaca su http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/05/21/news/ancora_scosse_nella_notte_ora_l_emilia_ha_paura-35590133/



   

 

 

23 Commenti per “Finale Emilia, Magrebini protestano per la precedenza ad anziani e bambini nelle tendopoli”

  1. Non hanno nessun ritegno…. io non ero razzista, ma l’esperienza mi insegna che più gli dai e più pretendono, e quindi…. FUORI DAI COGLIONI !!!!!!!!!!!!!!!

  2. scusate per le parolacce, ma quando è troppo è troppo, non sanno cos’è l’ umiltà, la compassione, aiutare il prossimo…. come volete che siano trattate “persone” del genere…. che tornino sulla pianta da quale sono scesi….. che tornino a casa loro perchè qua, non li ha chiamati nessuno…sti str……..

    • Ah loro non sanno cos’è la compassione? Ma sentitevi voi che gli dite di andarsene al loro paese in calci in culo! Bella compassione! Secondo voi verrebbero qui se stessero bene nei loro paesi? Concordo che protestare contro il dare i letti ad anziani e bambini non sia giusto, però chissà com’è andata veramente…

      • non puoi compatire gente di quel genere… ti assicuro che non parleresti cosi se (ad esempio) fossi in lista d’attesa per una casa del comune perchè non puoi permetterti l’affitto, e loro passassero avanti a te in quanto stranieri! gli assegni familiari più alti dei nostri… se vengono qui e decidono di aprire un’attività lo stato gli da una barca di soldi… se ci vado io all’inps a chiederli sai cosa mi dicono??? pedala e trovati un lavoro! Senza contare che ogni capofamiglia prende dai 30 ai 40 euro al giorno dallo stato…io abito in un paese piccolo… e ne vedo troppi che se ne stanno tutto il giorno seduti fuori dal bar… a non fare niente… mentre io sto cercando un lavoro perchè se no alla sera non so cosa mangiare, questi mangiano con i soldi delle tasse che pago io, e tu e tutti gli italiani!!! non è giusto che abbiano più diritti dei cittadini italiani… è normale che poi la gente li vuole fuori dall’italia!! vengono qui perchè sanno che hanno delle agevolazioni, che il loro paese non gli da!!! e l’Italia è l’unico stato che fa ste cose… senza contare quanti rubano e violentano e uccidono… quando si era detto di smettere con queste agevolazioni sono arrivati i perbenisti come te a dire che siamo un popolo di razzisti ecc… ma vaffanculo va… hanno più diritti loro di me… e se vado io al loro paese rischio di prendermi anche una bomba nel culo…

      • la compassione è finita, adesso sono rimasti solo i ciglioni pieni………..

      • (:::) E ha veramente rotto la scusa che nel loro paese si sta male….si sta male anche qua se continuano a farli venire…o vieni qui per lavorare e a renderti utile in qualcosa o non rompere i coglioni e rimani nel tuo paese…

      • Questa gente è in gran parte (soprattutto i Nord Africani) gente che se ne approfitta del sistema di sussidi della civlità europea per raccimolare grana. Molti vengono qui, arraffano tutto quello che possono e poi mandano i soldi nel proprio paese e tornano a casa. Guardati qualche documentario su come sono presi in Svezia, soprattutto a Malmo, dove per anni i governi socialdemocratici hanno alimentato l’immigrazione incontrollata.

  3. vaccari nicola

    da “il Giornale ” ….
    Sisma, gli islamici si rimboccano le maniche E i cinesi non rinunciano a fare affari
    Maghrebini e pakistani organizzano campi e mense. Mentre i bar degli orientali sono i soli rimasti aperti….azz la comunista musulmana italiana organizza i campie le tendopoli e i pakistani le mense…azz…che pezzi di merda che sono

    • Forse invece che fare citazioni fasulle era il caso che tacessi… chissà…

    • mi dici dove l’hai letto? Mi piacerebbe verificare perchè quello che ho letto io è diverso !
      Sarebbe comunque bene che prima di sparare cazzate fossimo tutti sicuri dei fatti , senza schierarci a favore o contro di nessuno a priori!

  4. MA PERCHE NON SI ATTIVANO LE AMBASCIATE DEI RISPETTIVI PAESI
    PER DARE SOCCORSO A QUESTI POVERI MAOMETTANI, INVECE DI ROMPERE I COGLIONI, VISTO CHE NOI NON FACCIAMO DISTINZIONE

  5. muccari nicola

    Veramente l’articolo del Giornale dice:
    Terremoto, gli immigrati conquistano le tendopoli Gli italiani si arrangiano
    Le strutture d’accoglienza sono piene di africani e slavi. Gli emiliani riparano i tetti sotto la pioggia.

    http://www.ilgiornale.it/interni/le_famiglie_immigrati_conquistano_tendopoli_gli_italiani_si_arrangiano/22-05-2012/articolo-id=588939-page=0-comments=1

  6. la natura fa il suo corso, gli italiani soccombono perche’ non hanno coraggio, sono vecchi e non sanno lottare. Sono i corsi e ricorsi della storia, adesso tocca noi stare sotto. I nostri preti hanno smesso di fare i preti, fanno gli assistenti sociali. Mi dispiace solo per i nostri figli.
    Henry

    • guarda che la chiesa e dal lontano 1800 che fa assistenzasociale,prima dello stato che è intervenuto solo nel 1890 con la legge crispi,sono certi italiani che non hanno una vita soddisfacente che per darsi un tono si schierano in modo assoluto con le minoranze non mossi da un sentimento di aiuto o di crescita ,solo per appagare una sensazione di mancanza di realizzazione.

  7. Vorrei vedere ognuno di voi se dalla nascita vi foste trovati a dover emigrare in un posto che non è il vostro(come forse adesso può succedervi), e subito venir esclusi perchè stranieri, di colore e via dicendo. L’odio genera odio. Quando ad ognuno di noi và storto qualcosa ce la prendiamo con la vita ingiusta, col mondo!!Pensate a queste persone a cui è andata storta fin dal giorno che hanno visto la luce!! Non poter uscire senza prendere dei nomi a gratis da gente incolta, superficiale e rozza, nome quali “negri di merda”, senza aver fatto NIENTE!!!. E’ ovvio che poi nasce odio, e non ci pensano due volte a spararci!!!Basti pensare l’odio che tanto spesso si sente ai telegiornali porta ad ammazzarsi a vicenda all’interno della propria famiglia, magari solo per una lite!!!! Sono convinto che se fossimo nati tutti noi al loro posto saremmo nelle loro stesse condizioni!! Incapaci di avere veri amici, una famiglia di amare e incapaci di sperare. Senza ciò non ha senso vivere. Quindi chi è razzista lo è solamente per nascondere i fallimenti della propria vita, chi non ha capito un cazzo dalla vita e che per trovare qualche motivo di giuovamento che allievi i fallimenti si arrampica su queste cose come il colore della pelle, cosa che è stata data non di certo grazie ai propri sforzi.
    Poi per carità ci sono quelli che se approfittano, come ci sono italiani che hanno avuto tutto fin dalla nascita e che arrivati a vent’anni non hanno voglia di fare un cazzo. Ne conosco fin troppi!! Meditate va là.. la cultura apre la mente, fa riflettere e rende liberi!!Incolti non leggete neanche perchè non capireste un cazzo purtroppo!

    • Giovanni ma piantala di parlare solo per dare aria alla bocca. È ora che l’italia e gli italiani si sveglino fuori perchè tutti gli altri paesi pensano prima ai cittadini e poi agli stranieri. L’italia è l’unico stato dove lo straniero passa davanti al cittadino e in più pretendono che tutto gli sia dovuto. C’è da dire poi che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio perchè ci sono molti immigrati che si fanno il culo per prendere quei 2 soldi al giorno necessari a comprarsi da mangiare. Ma che ‘sti 3 marocchini vogliano passare davanti a cittadini che hanno lavorato una vita pagando tasse non è corretto.

    • grazie a dio ci sei tu caro giovanni,pozzo di scienza,cultura e filosofia,fine conoscitore delle migrazioni dei popoli,peccato che secondo me non hai mai conosciuto italiani emigrati per lavoro in svizzera perchè qui si faceva la fame e non erano trattati proprio bene,nelle grandi città americane ,costituite da emigranti si trovano quartieri molto diversi tra loro ,composti da etnie diverse,perchè anche se qualcuno ignora il fatto che siamo effettivamente diversi,per colore o cultura o storia ,comunque siamo diversi anche tra etnie uguali e che siamo tutti uguali è una macroscopica cazzata,ogni singola persona è unica ed irripetibile e quindi finiamola

    • Quindi secondo te certa gente sarebbe giustificata quando adotta determinati comportamenti?
      Un delinquente è un delinquente. Un infame è un infame.
      Questi si sono comportati da stronzi, a prescindere dal fatto che siano o meno stranieri.
      Da persona di origine straniera io non mi permetterei mai di offendere il paese che mi ha accolto, a prescindere dalla mia vicenda personale.
      Come non mi permetterei mai di lamentarmi perchè, come è giusto che sia, la precedenza viene data a vecchi e bambini.
      Questi sono incivili. Punto.
      Non c’è scusa che regga.

    • caro giovanni io la pensavo come te essendo iscritto nella federazione giovanile comunista italiana sono e migrato in canada nel 1967 a differenza de gli afroasiatici che hanno violate tutte le leggi italiane per venire li a occupare il nostro paese io feci la domanda al consolato canadese i risultai qualificato nella qualificadi ammissione ela ragione che ho lasciato il p. c. i. e perche palmiro togliatti diceva che si dovevano fare pochi figli cosi non venivano sfruttati dai capitalisti benito mussolin diceva la rcchezza sono i figli numerosi dopo aver assistito a millionari che hanno lasciato tutto senza eredi al governo o gente strana ho capito che b m aveva ragione un vero patriota italiano deve avere minimo 8 figli la nostria patria e la nostra identita e in pericolo di essere sterminata

    • caro giovanni a me succede…eppure ne io ne altri pensiamo a protestare …perchè intanto la risposta sarebbe…bene..non ti va?…vattene a casa tua…

      e sai…ogni giorno mi sento rispondere…no questo non puoi farlo xkè sei straniera….

      forse tu non sai come funziona all’estero…:-)…

  8. non ero razzista ma lo sono diventata vedendo l’arroganza di queste persone che fra l’altro vengono agevolate in tutti i sensi, sono stufa di vederli vagabondare in giro per le strade, salire nei bus senza pagare il biglietto ma in compenso rimanere attaccati al cell per tutto il viaggio e non si tratta di uno o due casi ma la maggioranza, non puoi dire loro nulla perche’ passi da razzista e poi pretendono e pretendono, anche gli Italiani sono emigrati ma con sè portarono il made in Italy, venivano sottoposti a visite molto attente e se avevano qualche piccolo problema rimandate indietro subito, all’estero per lavorare umilmente e se non capivano la loro lingua si sentivano rispondere : tu sei venuto qui!

  9. bisogna sempre distinguere stranieri e stranieri: in generale i mussulmani si credono(anche se son venuti senza nulla )superiori a noi,e pretendono di essere serviti per prima,di avere il saluto prima di rispondere,di avere prima tutto loro,anche se sono solo degli ospiti:non gli importa se ci sono anziani o bambini,o donne incinte o che stanno male,prima vengono loro,i maschi islamici e poi tutti gli altri. Il male e’ che certa gente,non sa queste cose,e gli da per prima a loro come se fosse dovuto,come se noi abbiamo chissa ‘ quale debito da pagare con loro. Noi non abbiamo nessun debito da pagare,semmai son loro che devono pagarci per tutte le malefatte nei secoli passati al nostro popolo,e per quello che fanno adesso: Certo c’e’ tanta brava gente,ma essi vogliono imporre le loro leggi a noi,al nostro stato.e non accettare le leggi dello stato che li ospita. Io credo all’articolo,perche’ li conosco bene,lavorando in ospedale ho a che fare tutti i giorni con loro,e la loro prepotenza…e vi assicuro che certe volte vien voglia di dargli veramente un bel calcio in culo e mandarli a stendere: ma dico sempre per fortuna non tutti:

  10. Il mio era sono un invito a far prima pensare quella gente che tanto presto riesce ad aprire la bocca per pronunciare frasi schifose, come “bruciarli per scaldarsi”. Riporto un fatto personale di poca importanza che rende però l’idea di cosa volevo dire: Uno o due mesi fa ero in stazione che aspettavo mi venissero a prendere. Ad un certo punto durante l’attesa spunta fuori un albanese che conoscevo di vista (era alle elementari nella mia stessa scuola) che comincia a parlarmi e fare domande, faceva tanto l’amicone ricordando i momenti passati alle elementari. Infine chiede se ho da scambiare venti euro, e appena li prendo fuori me li sfila di mano e scappa via. Avendo la valigia non ho potuto rincorrerlo. Vi giuro anche per uno scippo del genere, l’avrei ammazzato se l’avessi ancora avuto davanti, ma gliene avrei date tante ma tante da fargli uscire sangue ovunque!!! Un giro di chiamate ad amici, e seppi di nuovo il suo nome, dove ora abitava e una fila di gente già col manganello in mano pronta a marciare a casa sua a pestarlo. Arrivato a casa però come mio solito ho cominciato a pensare: La rabbia era ancora in circolo e tanta, se pur sia un fatto insignificante rispetto ad altri che possono accadere. Ho cominciato col dirmi: cazzo da bimbi eravamo insieme e adesso guarda come siamo diversi. Perchè??? Già da bambino era uno preso in giro da molti a scuola perchè straniero, lo ricordo molto bene, inoltre i suoi genitori lo picchiavano tutti i giorni, ora gira per il paese ma è comunque odiato da tutti. Al che mi son detto: ok, se anzichè i miei genitori avessi avuto genitori del genere anche io mi sarei aizzato nel fare a pugni con tutti già ai tempi della scuola. Se fossi preso in giro, ma pesantemente, da tutti, anche io ce l’avrei col mondo. Ora sto qui ha vent’anni ed è ridotto a passare i suoi giorni in stazione a scippare gente. E’ poi così felice della vita che fa?!?! se avesse la possibilità di scegliere fra un futuro in stazione e uno in armonia con tutti, con magari progetti di famiglia e via dicendo.. non sceglierebbe questa seconda opzione?!?! Perchè uso il termine possibilità di scegliere… beh gente di questo tipo ce l’ha.. può andare a lavorare!!! Si, è verò.. ma cazzo chi me lo fa fare di andare a lavorare se poi torno a casa e tutto quello che trovo è sempre odio nello sguardo di tutti quelli che passano?!?! boh.. io personalmente non so cosa farei.. non siamo tutti uguali.. c’è gente che ha più fegato e tiene duro e tanta tanta gente che molla e lascia che sia la vita a comandare. Cazzo ma se avessi avuto io la sua storia non sarei forse come questo ragazzo proprio ora?!?!?! e ho concluso dicendomi: va là “baciati il culo” per la fortuna che hai avuto Giovanni a nascere quì in Italia )parlo da terremotato purtroppo), fortuna che fino a poco tempo fa davi per scontata, ma che tanto scontata non è!!! E rabbia si è tramutata in pena, perchè una vita del genere non è vita per quel che mi riguarda. Neanche questo è cmq giusto, perchè vanno punite persone che vivono così, altrimenti continuano a delinquere in questo modo senza che nessuno dica loro niente, approfittandosene..anche se è più la vita che gli ha ridotti così e non loro stessi… ci sarebbero tante altre cose da dire.. perchè poi da quanto detto sorgono altre mille domande… Ma il succo è: pensare prima di parlare, PENSARE!!! Basta un pò di riflessione, come quando si chiarisce con una persona con cui si ha litigato, per evitare dolore, morti.. guerre, INUTILI!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -