Botte e minacce a compagna che rifiuta prostituirsi, arrestato romeno

Roma, 21 mag – Un cittadino romeno di 40 anni, nella Capitale senza fissa dimora e gia’ conosciuto alle forze dell’ordine, e’ stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Prenestina con le accuse di rapina e induzione alla prostituzione.

I fatti risalgono alla giornata di ieri, quando la sua compagna, una 41enne romena, si e’ presentata in lacrime nella caserma dei Carabinieri raccontando che il fidanzato, in mattinata, era rientrato nella baracca che condividono nei pressi del viale della Stazione Prenestina e che aveva iniziato a chiederle insistentemente di prostituirsi per guadagnare e permettergli di vivere in condizioni piu’ dignitose. Al netto rifiuto opposto dalla 41enne, l’uomo e’ andato su tutte le furie: dopo averla malmenata e minacciata con un coltello, le ha strappato di dosso la borsa provocandole lesioni alla spalla e al braccio medicate all’ospedale ”G. Vannini”.

I militari si sono messi immediatamente sulle tracce del 40enne, individuandolo non lontano dalla stazione ferroviaria. La borsa con tutto il suo contenuto e’ stata restituita alla donna mentre l’uomo e’ stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -