Sprangate in testa ad aggressore della sorella, arrestato nigeriano

15 mag – PRATO – Ha preso a sprangate in testa l’aggressore di sua sorella, rischiando di ucciderlo: l’uomo, un nigeriano di 29 anni, e’ stato arrestato dalla polizia per tentato omicidio.

E’ accaduto nella notte a Prato. Il ferito, 33 anni, nigeriano, ha avuto 30 giorni di prognosi. Secondo quanto ricostruito il 33enne, per motivi probabilmente passionali, avrebbe distrutto la vetrina di un supermercato etnico gestito dalla sorella dell’arrestato. E’ stata la stessa donna a chiamare il fratello che, una volta sul posto, ha afferrato una spranga con cui ha colpito il connazionale. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -