Equitalia, Befera: “Se si invia cartella ad un cittadino subito si parla di vessazione”

9 mag – “Il Parlamento modifichi le regole” in materia di fisco e riscossione e “le alleggerisca. Io chiedo di poter applicare le leggi“. Cosi’ il direttore di Equitalia, Attilio Befera, a margine di un incontro a Genova con il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, per studiare insieme misure che possano aiutare le imprese in difficolta’ con il fisco. “Ormai se si invia una cartella ad un cittadino – ha aggiunto Befera – e’ considerato un atto di vessazione“.

“La compensazione tra i crediti commerciali e crediti di imposta e’ stata proposta dall’Agenzia delle Entrate al Parlamento due anni fa e non e’ ancora stata attuata – ha detto ancora – In Italia la grande piaga dell’evasione e’ una delle grandi cause delle sofferenze del nostro Paese perche’ per tanto tempo non si sono pagate le imposte”.

Il direttore di Equitalia ha poi aggiunto che “ho cercato di dire che non si fanno pagare le imposte con repressione, ma cambiando la cultura del Paese e cercando di spiegare a cosa serve pagare le tasse. Questo e’ quello che ho fatto negli ultimi cinque anni.
In parte questo cambiamento sta avvenendo ma la crisi ha aggravato la situazione. Risolviamo la crisi e poi del pagamento delle imposte non parleremo piu'”. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -