La UE dona 230 milioni di euro ai rifugiati dei Balcani

4 apr – Trecento milioni di euro per costruire le case a circa 74 mila rifugiati in quattro stati della ex Jugoslavia. E’ l’impegno assunto oggi nel corso di una conferenza dei donatori internazionali, che dovrebbe consentire la realizzazione delle prime abitazioni a partire dal prossimo autunno.

Il programma e’ appoggiato da Ue, Stati Uniti, Osce e Unhcr. Con 230 milioni di euro, l’Unione Europea risulta il principale donatore, mentre ai finanziamenti parteciperanno anche quattro stati dei Balcani (Bosnia, Croazia, Montenegro e Serbia).

Il conflitto in Bosnia, Croazia e Kosovo negli anni novanta costo’ la vita a oltre 130 mila persone, costringendo 3 milioni di abitanti a lasciare le loro case. Si calcola che nella regione ci siano ancora 200 mila rifugiati. asca

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -