Picchiava e segregava la convivente, arrestato macedone

24 apr – I carabinieri della Compagnia di Verona hanno arrestato un macedone di 42 anni ritenuto responsabile di aver segregato la convivente in una casa famiglia in cui erano ospiti.

A chiamare il 112 la stessa donna, 52enne originaria dell’Ucraina, sfinita dai continui maltrattamenti. La 52enne, oltre a spiegare di subire costantemente percosse dall’uomo, ha raccontato che il compagno quando usciva di casa la rinchiudeva in una stanza dell’abitazione, con minaccia di violenze nel caso avesse avvisato i Carabinieri, tanto che al ritorno controllava attentamente le chiamate effettuate dal suo cellulare. A febbraio finalmente pero’ lei si e’ fatta coraggio e, in una delle occasioni in cui e’ stata rinchiusa, ha chiamato i Carabinieri.

Le responsabilita’ dell’uomo sono apparse subito evidenti, tanto che prima gli e’ stata inibita la permanenza nella provincia scaligera e successivamente nei suoi confronti e’ stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Ora si trova nel carcere di Verona, accusato di violenza privata e in attesa del processo. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -