Immigrazione: proteste al Cie Bologna, sassi contro le forze dell’ordine, fuggono 2 stranieri

BOLOGNA, 23 APR – Nuova rivolta al Cie di Bologna.

Dalle 17 di ieri e per un paio d’ore una quarantina di ospiti del Centro identificazione ed espulsione di via Mattei, tutti uomini, hanno cercato di scappare coprendo a turno i ‘compagni’, tirando sassi contro le forze dell’ordine e dando fuoco a materassi e sacchi della spazzatura.

Due stranieri, un marocchino di 32 anni ed un libico di 25, sono riusciti a scappare scavalcando le recinzioni ‘coperti’ da un nutrito gruppo di ospiti del Centro in subbuglio contro le forze dell’ordine. E’ successo ieri pomeriggio intorno alle 17 all’interno del Centro di identificazione ed espulsione di Via Mattei, nella periferia della citta’.

Rimasti feriti un poliziotto, quattro militari dell’esercito (il piu’ grave ha una prognosi di 15 giorni per la frattura di un dito ed il trauma ad un ginocchio) e due stranieri. Calcinacci, mattoni ed altri oggetti sono stati lanciati dai rivoltosi (una quarantina di stranieri) contro le forze dell’ordine. Incendiati anche alcuni materassi. Dopo circa due ore la situazione e’ tornata alla normalita’. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -