Afghanistan, sequestrate 10 tonnellate di esplosivo. Attacchi coordinati da comandanti intelligence pakistana

Kabul, 21 apr. – Le forze di sicurezza afghane hanno sventato una serie di attacchi a Kabul che avrebbero provocato “un gigantesco bagno di sangue”: la polizia ha infatti scoperto 10 tonnellate di esplosivo all’interno di 400 borse nascoste sotto il carico di patate di un Tir fermato alla periferia della capitale afghana. “Tre terroristi pakistani e due complici afghani sono stati catturati“, ha riferito un portavoce della Direzione nazionale dell’Intelligence, Shafiqullah Tahriri.

Il responsabile dei servizi segreti ha spiegato che il commando intendeva colpire aree affollate di Kabul. “Se fosse stata usata quella quantita’ di esplosivo, avrebbe potuto causare un gigantesco bagno di sangue”, ha osservato.

I cinque arrestati avrebbero confessato che gli attacchi erano stati coordinati da due comandanti talebani legati all’Isi, l’intelligence pakistana. Non e’ la prima volta che le autorita’ di Kabul puntano il dito contro gli 007 pakistani per il sostegno che fornirebbero alle attivita’ terroristiche dei talebani. Il sequestro dell’esplosivo e gli arresti risalgono a domenica scorsa, il giorno in cui una serie di attacchi coordinati dei talebani a Kabul e in altre tre province avevano fatto 51 morti. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -