Algeria: in operazione alla cistifellea le ‘rubano’ un rene, muore poco dopo

17 APR – Ricoverata in una clinica privata per l’asportazione della cistifellea, sarebbe stata ”derubata” di un rene, decedendo poche ore dopo in un ospedale di Orano dopo il peggioramento delle sue condizioni.

E’ l’incredibile vicenda denunciata dal quotidiano Le Temps d’Algerie, che ne riferisce nella sua edizione on line. La donna aveva 47 anni ed era andata in una struttura privata di Orano per l’asportazione della cistifellea. Dopo l’operazione le sue condizioni erano progressivamente peggiorate, tanto che era stato deciso il suo ricovero nel reparto di Nefrologia e urologia dell’ospedale di Ora, dove era stata subito sottoposta a terapie d’urgenza, che pero’ non hanno avuto esito positivo.

Quando i medici del nosocomio si sono accorti che alla donna era stato prelevato (o asportato a sua insaputa, come dovra’ accertare l’indagine) un rene e che la morte era stata provocata da una forte infezione, hanno inviato una relazione al Procuratore della Repubblica di Orano, davanti al quale i familiari della vittima, sotto shock alla notizia del ”furto” dell’organo, hanno detto che la loro congiunta, dopo gli esami di routine, era andata nella clinica privata per sottoporsi all’intervento alla cistifellea. Le indagini dovranno ora accertare cosa accaduto e, soprattutto, chiarire in che circostanze alla donna e’ stato ”rubato” il rene.(ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -