Bimba in ostaggio per ricattare la madre, arrestati romeni

Condividi

 

CAGLIARI, 14 APR – Tenevano in ostaggio una bimba di due anni e mezzo per costringere la madre, di nazionalità romena, a prostituirsi e a versare loro i proventi del suo ‘lavoro’.

La donna ieri, stanca di minacce e violenze, si è ribellata e ha raccontato tutto agli agenti della Squadra Mobile di Cagliari che sono intervenuti, liberando la piccola e arrestando il protettore Florin Mihai, di 28 anni, e la sua convivente Ileana Unguru, di 27, residenti in un campo rom alla periferia di Assemini (Cagliari).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -