Forte terremoto al largo di Sumatra. Evacuate le coste della Thailandia

11 apr. – Dopo il terremoto di magnitudo 8,9 una nuova, possente scossa sismica ha investito la provincia occidentale indonesiana di Aceh, sull’isola di Sumatra: lo ha reso noto un portavoce della Protezione Civile di Giacarta, secondo cui la scossa di assestamento ha raggiunto un’intensita’ di 6,5 gradi sulla scala aperta Richter.

Una squadra di soccorso e’ in partenza per la zona piu’ colpita, intorno al capoluogo Banda Aceh, dove si e’ interrota la somnministrazione dell’energia elettrica e si sono creati vasti ingorghi stradali, a causa della fuga di massa dalle coste verso l’entroterra, giudicato meno insicuro. L’epicentro del sisma e’ stato localizzato 268 miglia nautiche al largo della citta’, pari a 431 chilometri. Si tratta di un punto assai vicino a quello dell’epicentro del terremoto di magnitudo 9,1 che il 26 dicembre 2004 scateno’ un disastroso tsunami, il quale a sua volta semino’ morte da un’estremita’ all’altra dell’Oceano Indiano.

Nel frattempo, oltre che in Indonesia, l’allarme tsunami e’ stato diramato anche in Thailandia, India e Sri Lanka. Chiuso il porto indiano di Chennai, nello Stato sud-orientale del Tamil Nadu. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -