Neonati bulgari venduti a coppie sterili: 3 arresti

5 apr – I carabinieri di Mondragone, nel Casertano, hanno arrestato una coppia di bulgari e un italiano con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’alterazione dello stato civile di due neonati. La banda vendeva bebè bulgari a coppie italiane sterili. I due stranieri selezionavano nel loro Paese le giovani madri, mentre l’italiano si occupava invece di reperire le coppie e di assisterle nelle pratiche per il riconoscimento.

Le donne bulgare in avanzato stato di gravidanza venivano reclutate nel loro paese ma poi partorivano in Italia. L’organizzazione criminale, come hanno accertato i carabinieri di Mondragone, pretendeva fino a 20mila euro a bambino.

Le donne partorivano in una clinica o un ospedale della zona e successivamente si presentavano alcuni uomini che provvedevano a riconoscere il bambino, registrandolo così all’anagrafe. Al momento sono state accertate due “cessioni”: l’indagine è scattata nell’agosto del 2009 ed è andata avanti anche grazie ad alcune intercettazioni telefoniche. I carabinieri hanno anche denunciato due genitori che, secondo gli investigatori, avrebbero falsamente riconosciuto i due bambini. tgcom



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -