Pedofilia, Belgio: arrestato infermiere con milioni di file porno

Bruxelles, 04 apr. – Un infermiere belga di 53 anni è stato arrestato perché trovato in possesso di milioni di immagini e video pedopornografici e per abusi sessuali su minori commessi da una trentina di anni in Belgio, Polonia e Brasile. Lo ha annunciato la procura di Bruxelles.

Marc S., che lavora in un istituto psichiatrico di Grimbergen, nella periferia di Bruxelles, nel 2006 era stato arrestato a Belem (nord del Brasile), dove avrebbe abusato di 13 bambini, ha precisato un portavoce della procura, confermando una notizia del giornale “De Morgen”. Secondo il quotidiano fiammingo, otto bambini, di età tra gli 8 e i 16 anni al momento dei fatti, avevano presentato una denuncia contro l’uomo. Rimesso in libertà dopo cinque giorni di detenzione preventiva in attesa del suo processo, l’uomo è fuggito dal Brasile ed è tornato a vivere in Belgio.

Contattata dalle autorità brasiliane nel 2009, la giustizia belga ha avviato una sua inchiesta e ha scoperto nell’aprile dello scorso anno su un computer dell’infermiere 10 milioni di file pedopornografici, tra cui alcuni video in cui l’uomo era ripreso mentre abusava di bambini.

Secondo le immagini analizzate dalla polizia, oltra ai reati commessi in Brasile, Marc S. avrebbe violentato cinque bambini in Polonia. Tra le sue vittime ci potrebbe essere anche “cinque bambini belgi”. Dall’analisi dei video sembra che i fatti siano stati commessi tra il 1980 e il 1990.

L’uomo, è stato arrestato il 31 gennaio con l’accusa di “detenzione e produzione di pornografia infantile” e per “abuso su minorenni”. fonte afp



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -