Aerei libici non potranno volare in UE, nel mondo sono 279 le compagnie che non possono volare nella Ue

BRUXELLES – Le autorita’ libiche hanno deciso di vietare a tutte le compagnie aeree nazionali di volare nell’Unione europea almeno fino al novembre 2012. La decisione segue lunghe discussioni tra le autorita’ e la Commissione Ue sulla sicurezza degli aerei. La lo ha annunciato oggi Helen Kearns, la portavoce del commissario Ue ai Trasporti, Siim Kallas.

”Nessun vettore libico volera’ nell’Unione europea a causa di un divieto imposto dalle autorita’ libiche dopo lunghe discussioni con l’Unione europea” sulla questione della sicurezza, ha detto la portavoce: ”La Commissione europea accoglie favorevolmente questa decisione molto responsabile”. A novembre le autorita’ libiche riesamineranno la situazione insieme agli esperti della Commissione per valutare se prolungare o meno il divieto.

Inoltre, la Commissione ha aggiunto oggi una compagnia aerea venezuelana – la Conviasa – alla lista nera di vettori che non possono volare nella Ue, sempre per motivi di sicurezza. In questo caso, la decisione e’ stata presa ”a causa di criticita’ in materia di sicurezza che rimangono irrisolte”, ha spiegato l’esecutivo Ue. In particolare, Bruxelles ha sottolineato le proprie ”preoccupazioni” sulla Conviasa alla luce di ”incidenti” e dei ”risultati dei controlli a terra effettuati negli aeroporti dell’Ue”. A oggi, sono 279 le compagnie aeree in tutto il mondo che non possono volare nella Ue. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -