E’ tempo di fragole: aumenta l’offerta italiana, sempre più competitiva e qualificata.

IMOLA, 4 Aprile – Nel  2012 si rafforza la coltivazione in Italia, registrando un +4% rispetto  all’anno precedente.

Oltre l’80% della superficie è investita in  coltura protetta e il rimanente 18% in pieno campo; si rafforza pertanto il peso della coltura protetta, che cresce del 5% rispetto al 2011, a fronte di una sostanziale stabilità del pieno campo.

In particolare si  evidenzia un rafforzamento della coltivazione in tutte le aree del sud Italia.

Le stime indicano, infatti, una crescita della fragolicoltura in Campania che
segna un +5% rispetto allo scorso anno, così come si rafforza la coltivazione
in Basilicata, +17%.

In aumento la coltivazione anche in Sicilia e stabile in Calabria.

Nell’ambito del Nord Italia si conferma l’importanza della fragolicoltura veneta, in particolare dell’area veronese.

Un 2012 in crescita  per le superfici a
fragola nella provincia di Trento, mentre sembrano stabili nella provincia di Bolzano.
Per l’Emilia Romagna, infine, si rileva  una sostanziale stabilità della coltivazione in coltura specializzata.

Per quanto riguarda l’evoluzione varietale  in Veneto si evidenzia la crescita progressiva della varietà Eva, seguita da Alba.

In Emilia Romagna la varietà più coltivata è Alba, con il 48% degli impianti, seguita da Tecla a lunghissima distanza.

Al sud la situazione varietale ha mostrato, negli ultimi anni, un certo dinamismo in particolare in Campania si è passati dalla varietà Camarosa, che solo 4 o 5 anni fa rappresentava il 70% degli impianti, alla varietà Candonga per giungere oggi al boom della varietà Sabrina con 28% degli impianti  e  Amiga con 18%.

In Basilicata prevale invece  Candonga  con l’85% delle superfici investite ed in Calabria la cultivar principale è  Camarosa seguita da  Rania.

Il panorama varietale articolato, una razionale distribuzione del calendario di produzione  e livelli qualitativi molto alti rendono l’offerta italiana oggi sempre più competitiva e qualificata.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -