Effetto Monti: Piazza Affari a picco, -3,3%

29 mar. – Sui mercati torna l’allarme Europa, con i rendimenti del debito sovrano che riprendono a salire e spingono le piazze del vecchio continente a una chiusura in deciso ribasso, ai minimi da 3 settimane. Pesano il netto rialzo degli spread di Italia e Spagna e le fosche previsioni dell’Ocse, che prevede un primo trimestre in recessione per Francia, Italia e Gran Bretagna e identifica la Ue come la principale fardello che pesa sulla crescita globale.

Ma, mentre a Copenhagen l’Eurogruppo discute su come potenziare il ‘firewall’ contro la crisi, nell’occhio del ciclone resta Madrid. Domani il premier Mariano Rajoy presentera’ lo stato dei conti pubblici e la legge di bilancio. Contemporaneamente, nella capitale danese, il ministro dell’Economia, Luis de Guindos, li illustrera’ ai suoi colleghi europei. La manovra di Madrid dovra’ contenere misure sufficienti a centrare il deficit/Pil al 5,3% quest’anno e al 3% nel prossimo. La Spagna aveva prima garantito di poter far calare il deficit/pil al 4,4% quest’anno, pero’ poi aveva fatto sapere che sara’ impossibile raggiungere questo obiettivo a causa della recessione.

Per quanto riguarda il rafforzamento dei meccanismi di salvataggio Ue, resta sul tavolo l’ipotesi di una fusione tra le risorse del fondo salva-stati permanente Esm, che partira’ in estate, e quelle del provvisorio Efsf, destinato ad andare in pensione a meta’ 2013. Fa ben sperare la recente apertura della Germania secondo cui il fondo potrebbe arrivare a 700 milioni. Gli investitori sembrano pero’ poco fiduciosi sulla possibilita’ di arrivare ad un accordo in tempi brevi. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -