Napolitano ignora stanziamenti CIPE e chiede ancora fondi per patrimonio culturale

24 mar – La politica di salvaguardia, di valorizzazione del nostro patrimonio culturale, storico, artistico e paesaggistico ha bisogno di avere a disposizione risorse. L’esigenza di fondi per questo ambito – in un momento in cui ”abbiamo un pesantissimo bilancio dello Stato, indebitato nella misura del 120% del Pil” – puo’ essere soddisfatta intervenendo su quelle voci della nostra spesa che ”derivano da ridondanze della nostra architettura istituzionale e da dilatazioni di spesa delle nostre amministrazioni”. Lo afferma il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un videomessaggio diffuso in occasione dei vent’anni del Fai, il Fondo ambiente italiano.

Servono risorse, prosegue Napolitano, ”ed io non contrapporrei l’esigenza di piu’ risorse per il nostro patrimonio alla spesa militare e alla spesa per importanti opere pubbliche”. La prima, spiega, ”e’ una spesa a cui non puo’ sottrarsi un grande Paese come l’Italia, che ha i suoi impegni e obblighi verso la comunita’ internazionale”. E ”certamente – continua Napolitano – non possiamo rinunciare a quelle infrastrutture che sono importanti per lo sviluppo complessivo del Paese”.

Sicilia: Cipe, al via 300 mil per infrastrutture stradali e musei

Ammontano a poco meno di 300 milioni di euro i fondi che la Sicilia potra’ utilizzare per la realizzazione di due progetti di sviluppo. Il Comitato interministeriale per la programmazione economica nel corso della seduta alla quale ha partecipato l’assessore regionale per le Infrastrutture della Sicilia, Pier Carmelo Russo, ha approvato, infatti, il progetto definitivo per il lotto funzionale della strada a scorrimento veloce Palermo – Agrigento nel tratto fra Palermo e Lercara Friddi (dal km 14,400 al km 48), del valore di circa 296 milioni di euro. Si tratta di un intervento di messa in sicurezza e miglioramento di uno dei tratti stradali piu’ pericolosi d’Italia.

Cultura: da Palazzo Reale Napoli a Pinacoteca Milano, mappa fondi Cipe

(ASCA) – Roma, 23 mar – Dal Palazzo Reale di Napoli alla Pinacoteca Grande Brera di Milano, ecco l’elenco dei progetti finanziati dal Cipe attraverso il Fondo per lo sviluppo e la coesione, in ordine di priorita’. Per il fondo il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha stanziato 70 milioni di euro. Si parte dal Palazzo Reale di Napoli – Campania. Il progetto prevede il restauro, recupero funzionale e adeguamento

(ASCA) – Roma, 23 mar – In arrivo per il patrimonio culturale italiano, tra cui i Bronzi di Riace, e i musei 76 milioni di euro. E’ quanto ha stanziato il Cipe nella seduta odierna. ”Considerata l’azione di tutela e valorizzazione delle risorse culturali nazionali quale leva strategica di sviluppo territoriale, il Cipe – si legge in una nota del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica – ha approvato finanziamenti

L’Aquila, 23 mar – Ammontano a circa 710 milioni di euro le risorse deliberate dal Cipe, stamane, a favore della ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 6 aprile 2009. Di essi, 169 milioni riguardano il II programma di interventi per le opere pubbliche e 539 vari settori, tra cui si segnalano: 350 milioni per la ricostruzione degli edifici privati; 47 milioni per gli edifici pubblici nel centro storico dell’Aquila.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -