Centenaria aggredita e legata da finti addetti acqua. Ferito il figlio 73enne.

BOLOGNA, 24 MAR – L’hanno aggredita alle spalle e legata a una sedia per farsi dire dove nascondeva soldi e gioielli. La vittima ha 99 anni. Ieri due uomini sui 30-40 anni, italiani, hanno suonato alla sua porta alla periferia di Bologna, dicendo di dover leggere il contatore dell’acqua. Pochi secondi dopo e’ scattata l’aggressione. Preso il bottino (gioielli per decine migliaia di euro e pochi contanti), i due stavano uscendo quando e’ arrivato il figlio della vittima, che di anni ne ha 73. L’anziano si e’ imbattuto nei tre e in una collutazione e’ rimasto leggermente a un orecchio. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -