Li credono spie polizia e li accoltellano, fermati 3 tunisini

BOLOGNA, 22 MAR – In 20 contro tre, volevano fargliela pagare per quella retata della polizia a cui credevano avessero fatto la spia. Percio’, armati di coltelli, i tunisini hanno aggredito tre romeni (il piu’ grave, 17 anni, e’ stato operato all’addome con prognosi di 40 giorni), scappando poi all’arrivo dei parenti di alcune vittime.

Quattro giorni dopo, il 20 marzo, la squadra Mobile di Bologna ne ha rintracciati dieci, clandestini e senza fissa dimora. Tre sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e sette denunciati, tutti per tentato omicidio in concorso e lesioni. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -