Effetto Monti – Crisi, S&P: Italia nell’occhio della tempesta

Debito pubblico italiano

22 mar – ”L’Italia resta nell’occhio della tempesta” nonostante il recente calo dei rendimenti sul debito pubblico e rappresenta la maggiore fonte di rischio per l’intera Eurozona. E’ questa l’opinione di Moritz Kraemer, responsabile del debito sovrano dell’agenzia di rating Standard & Poor’s, lo riporta l’agenzia di stampa Market News International.

Intervenendo a un convegno a Francoforte, parlando dei prestiti triennali concessi dalla Bce alle banche dell’Eurozona, Kraemer ha spiegato che queste operazioni hanno ”fatto scendere i rendimenti sui titoli di stato, ma il lavoro non e’ ancora finito. L’unica cosa che la Bce ha fatto e’ stata quella di guadagnare tempo. Ora e’ importante quello che si fa una volta che si e’ guadagnato tempo”.

Sui vari paesi dell’Eurozona scossi dalla crisi del debito sovrano, Kraemer ha osservato come Portogallo e Cipro siano in una situazione problematica.

L’Italia con le sue grandi necessita’ di finanziamento” per il debito pubblico, ”rappresenta il maggiore rischio per l’Eurozona” ha spiegato Kraemer. Per il responsabilie di Standard & Poor’ s ci sono anche rischi di ”compiacenza” nell’Eurozona legati all’andamento del costo del debito pubblico.

”Una discesa troppo rapida dei rendimenti puo’ scoraggiare i politici a proseguire sul sentiero delle riforme”, ha concluso Kraemer. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -