Uccide la moglie ‘posseduta dal demonio’

MESAGNE (BRINDISI), 20 MAR – Era convinto che la moglie fosse posseduta dal diavolo, e per questo l’ha uccisa. Antonio Fina, un pensionato di 75 anni, ex dipendente dell’Asl, che recentemente era in cura per problemi psichici, ha imbracciato il suo fucile da caccia ed ha sparato contro sua moglie, Concetta Milone, di 77 anni, uccidendola.

E’ accaduto a Mesagne, in una villetta bianca di campagna, circondata dal verde. L’omicidio è avvenuto ieri mattina, attorno alle 8, ma solo nella tarda serata di ieri è stato scoperto da una parente.

E’ rimasto infatti accanto al corpo per 8-10 ore fino a quando in serata è arrivata una cugina che di solito portava da mangiare e che ha fatto la tragica scoperta, dando l’allarme.

Quando è arrivata la parente lo ha trovato in stato di shock. Nella camera da letto dell’abitazione di campagna c’era la moglie, C. M., 77 anni, senza vita. La coppia viveva da sola, i figli risiedono fuori regione. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Polizia di Mesagne. Il fucile con cui l’uomo ha ucciso la moglie era detenuto regolarmente.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -